Su di me – Blog | Vita di Pi(erre)

mamme su facebook come mucche da tergo
Detto tra noi – le mamme che fanno gruppo su Facebook
28 Novembre 2016
Pesci di Einstein - Vita di Pi(erre)
Mi dicevano: “devi venire a vivere a Milano”
2 Febbraio 2017
fogli scritti a mano con pennino

chi sono, sono una comunicatrice

Chi sono e cosa faccio: sono una comunicatrice.

Non ho manie in chiave “mago Otelma”, quindi non uso plurale maiestatis quando parlo di me. Parlo di me in prima persona.

Qui in giro nel mio ufficio virtuale hai già letto che mi sono laureata in Lettere, Moderne, e che ho una passione per la scrittura. In generale per la lingua: non come organo come mezzo di comunicazione.

Sono una mamma e ho unito la mia professione alla voglia di crescere mio figlio creando il mio piccolo business: comunico ai media, e formo alla comunicazione digitale, sia aziende strutturate che piccoli business nascenti e spaesati.

I piccoli business possono anche essere start-up (che non è la stessa cosa!): e per questo motivo leggi anche la parola “innovazione” come terza definizione di quello che faccio.

Per ricapitolare: scrivo piani di comunicazione (strategia), scrivo comunicati stampa, parlo con giornalisti, blogger e influencer interessati al prodotto/servizio del cliente, creo o trovo occasioni di visibilità alternative alle uscite redazionali, scrivo e parlo dei miei clienti in occasione delle fiere, li aiuto (sempre scrivendo e parlando) a costruire un evento, una presentazione, un convengo…scrivo per i loro canali social, per i loro siti web e i loro blog.

Lo faccio anche con i media esteri.

Passioni e ossessioni

Sono del Toro ma non credo all’Oroscopo. Chi ci crede mi ha sempre detto che è impossibile non riconoscere il mio segno zodiacale nel modo in cui vivo e mi comporto: sono precisa, ordinata e razionale. Nella vita e nel lavoro.

Vivo di passioni che non si spengono, ne ho poche che coltivo da sempre: le persone che amo, la lettura in tutte le sue forme ( dalla carta all’e-book), viaggiare (brevi tragitti, lunghe distanze per me non fa differenza).

Una passione è il mio lavoro che non vivo come un impiego ma come una parte di me ma nel tempo ho imparato a dargli delle regole, non sono fagocitata 24 ore al giorno 7 giorni su 7.

Quando mi impegno lo faccio al massimo ma so anche staccare, prendermi il mio tempo. O me lo impongo. La creatività è una vena che sgorga continua ma maltrattata e continuamente sollecitata produce anche tanta spazzatura priva di senso: ecco il senso delle pause. In secundis. In primis lo faccio per godermi le persone che amo.

Come ci sono arrivata

Ho cominciato dieci anni fa con uno stage in ufficio stampa di ambito cultura, il lavoro mi piaceva. Ho accettato un secondo stage in un’agenzia strutturata che si è trasformato in contratto di lavoro ancora prima che finisse. Da lì, giorno dopo giorno ho creato relazioni con tutti i clienti incontrati nel cammino. Ho imparato molto e sudato molto ma, guardando indietro non ho pentimenti o rimpianti.

Ho attraversato settori molto diversi: arredo, bellezza, benessere, matrimoni, architettura, moda, servizi, start up e pubblica amministrazione.

Per i quali ho curato ufficio stampa, pubbliche relazioni, digital pr, social media, eventi e convegni.

Oggi, sono diventata anche formatrice per imprenditori e liberi professionisti estranei alla Comunicazione che desiderano capirci qualcosa.

Come tante donne, la costruzione di una famiglia ha coinciso con la necessità e la voglia di riorganizzare il mio tempo, mi ha portata ad un bivio: lavorare per altri e lasciar crescere la mia famiglia da altri o diventare equilibrista e farlo con le mie forze. Ho scelto la seconda.

Sono una mumpreneur. E le donne sono le persone con le quali ai corsi di formazione c’è maggiore empatia (scusate ometti, non me ne vogliate) perchè sono spesso nei miei panni, o vorrebbero entrarci con mille paure.

Non di solo lavoro vive l’uomo (anzi la donna)

Sono una fan di libri e serie televisive di generi molto diversi, credo nella condivisione del sapere e delle esperienze e vivo il mio rapporto con i social network in maniera molto rilassata: ci passo molto tempo per lavoro ma anche per svago, è lì che ho trovato fantastiche collaborazioni e informazioni che mi semplificano la vita ogni giorno.

Mi piacciono i cani (ne ho avuto due morti nel giro di meno di sei mesi a cui rimango legatissima), non sono una gattara, non amo il circo.

Mangio spesso senza glutine, amo un buon bicchiere di vino e invito spesso le persone per un caffè che si trasforma puntualmente in riunione fiume.

Mi piace camminare per km sola o con la giusta compagnia. Odio gli estremismi, tutto bianco/tutto nero, a meno che la situazione non lo richieda.

Sono una fedele e leale, in amore come nei rapporti professionali.

Amo la solitudine, ci vivo benissimo dentro e non mi fa paura.

Ho una passione per la musica rock anni ’70/80 e per la dance anni ’80

Sono ironica, chiacchierona, e con una buona dose di diffidenza condita da un certo sesto senso.

Credo che la vita vada vissuta e riempita tutti i giorni per farla diventare come la si desidera. Non prendo quello che viene, plasmo tutto quello che posso con le mie forze.

 

Benvenuti nel mio studio virtuale,

Valeria

 

Facebook Comments
Valeria Sartorio
Valeria Sartorio
FEMMINA CAUCASICA, PROFESSIONISTA PER LA COMUNICAZIONE & LE PI(ERRE), OFFRE GRATIS QUI STORIE A BASE DI ATTUALITÀ, NUOVI MEDIA E ANEDDOTI SEMISERI DI VITA VISSUTA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *