Pinterest non è un social network

Tu non sei il mio capo!
27 aprile 2017
Che cos’è un influencer?
7 febbraio 2018
pinterest

pinterest scritto con tasselli di scarabeo

Alzi la mano chi, donna, almeno una volta non ha perso quelle 5/6 ore su Pinterest tra millemila milioni di immagini da postare, organizzare in bacheche e pinners da conoscere…tu no?

Bene, a te è dedicato questo post che ha avuto bisogno di una spintarella avuta durante un convengo lo scorso weekend 🙂

Se apri il tuo smartphone nella sezione dedicata alle app da attivare, troverai una bella P bianca su sfondo rosso andando alla ricerca dell’app di Pinterest. Scaricala, iscriviti e comincia a cercare le immagini dei temi che più ami.

Vieni a conoscermi attraverso Pinterest

Ok parto io e ti faccio un esempio: io ho diverse board (si chiamano così tecnicamente le bacheche) dedicate alle mie passioni personali e professionali, puoi vedere qui una panoramica.

Ho unito la mia passione per le scarpe, i cani, a quella per l’interior design e il mondo social in una catalogazione ordinata e un pò maniacale dei materiali che mi interessa tenere a portata di occhi!

Questo ti aiuta anche a capire chi sono da un diverso punto di vista se ci pensi. Prova a leggere qualche post del mio blog, poi vai a vedere la mia pagina pubblica su Facebook: ora hai le idee un pò più chiare di quale sia la mia professione, la mia vita personale e i miei interessi.

Puoi sfruttare anche tu la stessa strategia con Pinterest e – se sei una professionista della creatività come me – presentarti con molte più risorse di un semplice portfolio, no? E ti invito volentieri a fare rete con me.

Attenzione però, Pinterest non è un social network come potresti pensare, assimilandolo a tutti quelli esistenti (e occhio, non sono mica tutti uguali gli altri eh!). A detta del suo creatore, Ben Silbermann, è una piattaforma di fruizione visuale.

Come puoi usare tu Pinterest per il tuo lavoro

E’ un mezzo importante per dare risalto al tuo e-commerce ad esempio, al tuo sito se ricco di immagini (se sei una fotografa ad esempio), al tuo blog se ricco di contenuti grafici e informativi (infografiche).

Ma come? Te lo spiego subito e ti dico anche a chi potrebbe interessare.

Ti occupi di gioielli e stai avviando un sito che funzionerà anche come e-commerce. Ti consiglio di investire un gruzzolo consistente per rivolgerti ad un professionista che scatti le immagini per la tua collezione. Le brutte immagini, infatti, non piacciono a nessuno ma soprattutto a chi popola Pinterest che, come avrai modo di vedere, è pieno zeppo di tantissime belle immagini molto curate.

Questo consiglio vale per la realizzazione del sito web, per i post sulla pagina Facebook e per tutta la tua comunicazione cartacea: di una serie di belle immagini insomma – come del maiale – non si butta via nulla e anzi si declinano in vari contesti (ma anche qui, occhio a utilizzare gli still life – le immagini del solo prodotto su sfondo bianco – per e-commerce, la stampa, ad esempio; mentre scatti indossati per la comunicazione social, le brochure etc…e se hai bisogno di supporto perchè non sai come orientarti: contattami pure)

Tornando a Pinterest, una volta collezionati gli scatti, organizzali per tematiche (pietre, colori, ispirazioni: smeraldo, verde, giungla ad es.) così sarà più facile anche per chi ti segue e vuole acquistare come sono nati.

Da dove cominciare? Oltre all’iscrizione, una volta aperta la tua pagina, crea la tua prima bacheca e carica al suo interno (c’è un bottone + molto semplice) la tua prima immagine.

Un consiglio: rinomina con cura TUTTE LE IMMAGINI perchè Pinterest legge anche i nomi dei file e ti avvantaggia quando vuoi essere trovata! (questo “impegno” è utilissimo anche se usi wordpress come CMS per il tuo sito!)

Vuoi un esempio?

NOMEBRAND_NOMECOLLEZIONE_NOMEGIOIELLO_VARIANTECOLORE – se si tratta di moda

NOME FOTOGRAFA_NOMELUOGO_DATA oppure NOME FOTOGRAFA_NOMESOGGETTO_DATA  – se si tratta di fotografia

Una volta caricata l’immagine (in .jpg non eccessivamente pesante, diciamo 1MB) scrivi in maniera dettagliata la didascalia e il link di collegamento alla pagina dove comprarla, avere informazioni precise sull’oggetto, così da consludere velocemente la vendita o da soddisfare la ricerca di informazioni di chi ti clicca 😉

E poi? INTERAGISCI, CONDIVIDI e sii ATTIVA! Pinterest come tutti i nuovi media sono efficaci se sei generosa! Di commenti, di consigli e di materiali da condividere.

Deliziali!

Non lasciare che i tuoi utenti siano considerati buoni da te solo quando spendono, fai qualcosa per loro: se hanno già aiutato le tue finanze, regala un coupon sconto a chi ti segue su Pinterest oppure se ancora non ti conoscono o non sanno bene se fidarsi, regala loro attraverso Pinterest una risorsa da scaricare: a me ad esempio piacciono le grafiche che regalano quadretti da scaricare in pdf che puoi stampare per abbellire la casa, organizer mensili oppure ebook per imparare a fare qualcosa. Li adoro!

 

Bene, ho cercato di essere rapida così da darti una prima infarinatura di questo bellissimo mondo! Se vuoi parlarne ancora, scrivimi e condividiamo gli interessi reciproci 🙂

P.s. Un elemento fondamentale che devi sapere: gli utenti di Pinterest sono prevalentemente donne, di cultura medio-alta, ad alta capacità di spesa e di lingua americana. Ho detto prevalentemente. E’ comunque un universo tutto al femminile, tienine conto.

 

 

 

 

 

Facebook Comments
Valeria Sartorio
Valeria Sartorio
FEMMINA CAUCASICA, PROFESSIONISTA PER LA COMUNICAZIONE & LE PI(ERRE), OFFRE GRATIS QUI STORIE A BASE DI ATTUALITÀ, NUOVI MEDIA E ANEDDOTI SEMISERI DI VITA VISSUTA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *